Metodologia

La metodologia adottata nella nostra scuola è quella comunicativa, che tende al continuo miglioramento delle capacità di comunicazione degli studenti. Sin dall’inizio noi incoraggiamo l‘uso spontaneo e creativo della lingua e viene data priorità al significato piuttosto che alla forma. L’importante è che la comunicazione passi.

Nei nostri corsi non ci dimentichiamo mai che fare errori quando si sta imparando una lingua è naturale. Gli studenti, che fanno del loro meglio per comunicare, hanno tutto il diritto di commettere errori. Secondo il nostro metodo di insegnamento, non è bene correggere continuamente ed è fondamentale non correggere mai gli studenti in fase di produzione. Ciò naturalmente non vuol dire che la correzione dell’errore non sia importante. Le riserviamo però spazi didattici distinti, in modo da realizzarla in maniera discreta. Il fine è prendere atto di quegli errori degli studenti già eliminabili nella loro fase del processo di apprendimento, per aiutarli a scoprire da soli la maniera corretta di comunicare. La correzione non riguarda mai il singolo, ma avviene come analisi globale a livello di classe e deve essere di aiuto a tutti.

Per noi la classe è, del resto, l’ambiente ideale di crescita linguistica: fin dall’inizio lavoriamo alla coesione degli studenti che ne fanno parte e li guidiamo alla collaborazione. In classe ci si aiuta, si scambiano informazioni, si lavora in coppie o in gruppo, si parla.

Nell’ambito di una metodologia interattiva e dinamica, l’impiego di situazioni comunicative reali, che permettano agli studenti di reimpiegare frequentemente la lingua della comunicazione di tutti i giorni, contribuiscono in modo divertente al processo di apprendimento. A ciò si aggiungono anche le attività prettamente didattico-ludiche, che permettono di apprendere divertendosi.

L’approccio comunicativo dà inoltre priorità all’ascolto. Il contatto diretto con la lingua è fondamentale. Non si tratta solo di ascoltare il proprio insegnante, ma di praticare la lingua e ascoltare altri che parlano, per avere un contatto personale con l‘italiano, praticando i suoni, improvvisando e creando frasi, facendo errori e imparando da questi.

Il modo più efficace per imparare è, insomma, quello di essere totalmente immersi nella lingua che si vuole apprendere. Per questo motivo noi insegniamo fin dal livello iniziale solo in lingua italiana (pur dando naturalmente agli studenti gli strumenti utili per comunicare e capire).

Infine, se l’approccio comunicativo vede come prioritari l’ascolto e il parlato, le nostre lezioni sono però comunque calibrate in modo che lo studente sviluppi anche le restanti abilità linguistiche e impari anche pian piano a leggere e a scrivere.
I corsi sono suddivisi in base ai livelli di apprendimento del QCER (QCER dovrebbe essere un ipertesto che rimanda a una spiegazione di cosa e‘ il Quadro Comune Europeo di Riferimento ) e l‘insegnamento avviene sulla base di un sillabo steso ad hoc per la nostra scuola e le esigenze dei nostri studenti.

I livello QCER sono a loro volta divisi in sottolivelli:

A1 (A1a, A1b, A1c): 90 ore
A2 (A2a, A2b, A2c): 90 ore
B1 (B1a, B1b, B1c, B1d, B1e): 150 ore
B2 (B2a, B2b, B2c, B2d): 120 ore
C1 (C1a, C1b, C1c, C1d): 120 ore

Test d’ingresso

Per l’inserimento dei nuovi studenti all’interno delle classi di non principianti è previsto lo svolgimento di un test d’ingresso, che ci permette di assegnarli correttamente alle classi corrispondenti al loro livello di apprendimento.

Libri di testo

Per i corsi utilizziamo materiali didattici sempre moderni e variegati. Siamo in contatto con le principali case editrici italiane del settore, seguiamo le novità editoriali, disponiamo di una ricca biblioteca specializzata nell’insegnamento dell’italiano LS e creiamo molti materiali ad hoc per le nostre classi.

I libri di testo attualmente impiegati sono:

A1: Chiaro! A1 (Beatrice Bergero, Giulia de Savorgnani) Alma Edizioni
A2: Chiaro! A2 (Cinzia Cordera Alberti, Giulia de Savorgnani) Alma Edizioni
B1: Chiaro! B1 (Cinzia Cordera Alberti, Giulia de Savorgnani) Alma Edizioni – Nuovo Espresso 3 (Maria Balì, Luciana Ziglio) Alma Edizioni
B2: Nuovo Espresso 4 (Maria Balì, Irene Dei) Alma Edizioni
C1: Nuovo Espresso 5 (Giorgio Massei, Rosella Bellagamba) Alma Edizioni

Docenti